Browse Category by Senza categoria
Senza categoria

Planimetria catastale rasterizzata

planimetria rasterizzata

La planimetria catastale rasterizzata è la piantina in formato digitale di un’appartamento o di un’unità immobiliare, che viene depositata all’interno dell’archivio telematico del catasto. Questo documento contiene il disegno in scala dell’immobile con la relativa suddivisione dei vani che lo compongono.

Sui margini della planimetria rasterizzata sono stampati i riferimenti catastali dell’immobile e altri dati come le altezze dei locali, eventuali confini della proprietà, le descrizioni relative alla destinazione degli ambienti (bagni, cucina, ripostiglio ecc.) e il nominativo del professionista che ha apportato le ultime modifiche. La planimetria catastale può essere richiesta per gli appartamenti, negozi, garage o uffici.

Che cosa significa planimetria rasterizzata?

Planimetria rasterizzata vuol dire che il documento cartaceo è stato scansionato e acquisito in formato digitale dall’archivio telematico del catasto. Qualora la planimetria non risultasse ancora rasterizzata si può presentare la richiesta al catasto che nel giro di circa quattordici giorni la acquisisce e la rende disponibile per il prelievo.

Per ottenere la planimetria catastale rasterizzata è necessario che l’avente titolo sulla proprietà o un delegato di esso, inoltri una richiesta direttamente all’Agenzia delle Entrate, oppure tramite un tecnico da lui delegato, che risulti regolarmente iscritto all’albo (architetto, geometra, ingegnere ecc.) per scaricare il documento tramite il sistema telematico del catasto.

Quando viene presentata la richiesta della planimetria catastale da parte di un incaricato, è indispensabile compilare e firmare un apposito modulo per la delega ed inviarlo, insieme alla copia di un documento d’identità ( in corso di validità) dell’avente diritto sulla proprietà immobiliare.